ARTISTI

Nicola Conte

& Spiritual Galaxy ft Gianluca Petrella

VENERDI 14 GIUGNO 
P.ZZA SAVOIA MART (ROVERETO)
ORE 21.00

A Rovereto Jazz, il chitarrista, dj e produttore Nicola Conte presenta il suo nuovo "cosmico" progetto.
Spiritual Galaxy vede il band leader pugliese insieme ad alcuni dei maggiori musicisti italiani e non solo.
Un universo di suoni in espansione. Spiritual Galaxy nasce in occasione di Medimex 2017 da un'idea di Nicola Conte, il quale ha voluto coinvolgere da subito uno dei maggiori talenti del jazz italiano come Gianluca Petrella per creare una fertile occasione di rinnovamento musicale e artistico. Il progetto si pone inizialmente l'obiettivo di condividere una visione musicale profonda con artisti proveniente anche da altri paesi, altre culture, e lo raggiunge pienamente. Il risultato è infatti potentissimo: pianeti di un'unica galassia animati da un unico grande respiro, globale e profondo, un open group che ruota attorno all'incontro fortunato tra i musicisti.
Un repertorio autentico che scava in profondità le diverse personalità musicali alla base del progetto, menti creative diverse con un distinto approccio alla contemporaneità riuscendo a unire la "galassia Sun Ra" - con riletture originali - a una dimensione Afro 70's e al sound di Detroit, costruendo un ponte ideale fra la cultura africana, lo spiritual jazz e l'elettronica nel senso più pop del termine.
L'atmosfera che si viene a creare è dinamica, di grande trasporto, satura di un'energia positiva e in grado di abbracciare una platea eterogenea, sia per età che per formazione, e altamente ricettiva. Spiritual Galaxy è una dimensione in divenire, in formazione continua, immagine dell'entropia del mondo contemporaneo che è disordine e improvvisazione.

Nicola Conte - chitarra
Gianluca Petrella - trombone
Pietro Lussu - Fender Rhodes
Daniele Tittarelli - sax
Andrea Lombardini - basso elettrico
Tommaso Cappellato - batteria
Carolina Bubbico - voce
Simone Padovani - percussioni

Ph. MariaGrazia Giove

Biglietti in vendita presso tutte le casse rurali e su primi alla prima

Paolo Fresu

Devil Quartet

SABATO 15 GIUGNO
P.ZZA SAVOIA MART (ROVERETO)
ORE 21.00

Il Devil Quartet è stato progettato da Paolo Fresu, forse il nostro musicista jazz più acclamato all'estero, per sviluppare in modo diverso e dialettico quell'idea di quartetto concretizzata nell'Angel Quartet, formazione molto celebrata dalla critica jazz europea. Dove l'Angel era il quartetto elettrico più avanzato in Italia, il Devil Quartet ne rappresenta l'alter ego del tutto acustico. La line-up del Devil Quartet (Bebo Ferra alla chitarra, Paolino Della Porta al contrabbasso e Stefano Bagnoli alla batteria) mette insieme quattro veri specialisti deirispettivi strumenti ma il risultato finale, come sempre nel jazz ben suonato, supera lasemplice somma dei singoli. La regia sapiente di Fresu governa una musica che lui stesso definisce "melangé", o "meticciata", cioè frutto di incroci di stili e linguaggi diversi, aperta e curiosa. L'ultimo disco del quartetto, Carpe Diem, è ricco di umori diversi, eterogeneo ma coerente nella sua calda atmosfera completamente acustica, magnificamente suonato. Un disco tutta sostanza e zero effetti speciali. La musica del Devil Quartet, ricettiva di stimoli e suggestioni, si pone in continuo divenire nonostante l'olimpica serenità. Un gioco di equilibri e di reale sinergia cui tutti contribuiscono, ognuno con la propria personalità.

Paolo Fresu - tromba, flicorno, effetti
Bebo Ferra - chitarra
Paolino Dalla Porta - contrabbasso
Stefano Bagnoli - batteria

Ph. Roberto Cifarelli

Biglietti in vendita presso tutte le casse rurali e su primi alla prima 

MOP MOP ft Wayne Snow


DOMENICA 16 GIUGNO
P.ZZA MALFATTI (ROVERETO)
ORE 21.00 
ingresso libero 

I MOP MOP, una delle formazioni più acclamate del jazz contemporaneo europeo, si muovono in un spazio situato tra il jazz, il funk e il sound postmoderno all'italiana, con uno stile personalissimo e accattivante che li ha portati a far parte della colonna sonora del film di Woody Allen "To Rome With Love", con il brano "Three Times Bossa".
I Mop Mop sono un progetto creato da Andrea Benini, musicista, compositore, produttore, dj, che risiede a Berlino da oltre 10 anni. Nato nel 2000, Mop Mop nel corso di quasi vent'anni di attività è riuscito a ritagliarsi uno spazio di tutto rispetto nel panorama jazz sperimentale europeo, collaborando con mostri sacri come il trombonista Fred Wesley e il cantante Antony Joseph. Nel 2012 la consacrazione definitiva con l'inserimento nella colonna sonora di To Rome With Love, e l'anno successivo la Red Bull Academy Germany ha premiato Run Around come miglior traccia dancefloor jazz del 2013. Nel 2016 è uscito Lunar Love, il loro ultimo lavoro in studio, un mix di funk, dub e jazz con in testa e nel cuore il club, da sempre uno dei luoghi preferiti del leader Andrea Benini. 

Andrea Benini - Batteria
Pasquale Mirra - Vibrafono
Danilo Mineo - Percussioni
Alex Trebo - Rhodes - Synth
WAYNE SNOW - Voce
Salvatore Lauriola - Basso elettrico

DON KARATE


VENERDI 14 GIUGNO
P.ZZA LORETO (ROVERETO)
ORE 18.00
ingresso libero  

Don Karate è la declinazione in quartetto di Stefano Tamborrino, batterista e compositore che firma tutti i brani di "I dance to the Silence", pubblicato da Raus Records.
Tamborrino, che si avventura anche in live electronics, è qui affiancato da alcune tra le menti più creative della nuova generazione di improvvisatori europei: Pasquale Mirra (vibrafono e synth) e Francesco Ponticelli (basso elettrico e synth), supportati da Francesco Morini aka Millelemmi (elettronica), a completare una band che esprime un universo sonoro complesso e affascinante, in sospeso tra hip hop, atmosfere cinematografiche e le sfaccettate suggestioni dell'elettronica.

Stefano Tamborrino - batteria, elettronica
Pasquale Mirra - vibrafono, synth
Francesco Ponticelli - basso elettrico, synth
Millelemmi - Francesco Morini - elettronica


SnailSpace


SABATO 15 GIUGNO
L.GO MARTIRI DELLE FOIBE (ROVERETO)
ORE 18.00  
ingresso libero

SNAILSPACE è il progetto musicale di Simone Graziano uscito per l'etichetta Auand Records.
"La lentezza è una forma di ribellione": l'idea nata da un racconto di Sepulveda, dove una lumaca dal nome Ribelle, cacciata dal suo gruppo, viaggia alla ricerca del significato della lentezza, sta alla base di Snailspace.
La lentezza non è riferita alla velocità dei brani, bensì al tempo necessario per crearli, nella fiducia che solo una forma di rispetto per l'arte, lasciando che il tempo faccia risuonare le idee, facendole sedimentare in noi, possa dar vita a qualcosa di autentico.
Graziano si avvale in questo progetto di una ritmica dal forte impatto, composta da Francesco Ponticelli al contrabbasso e synth, da tempo suo compagno di palco e musicista di punta della nuova scena Italiana, e un vero astro nascente del batterismo made in Italy, Enrico Morello (che in questo tour sostituisce Tommy Crane).


Simone Graziano - Pianoforte, synth, Rhodes
Francesco Ponticelli - Contrabasso e synth
Enrico Morello - Batteria

(foto caterina di Perni)

Ares Tavolazzi ed Elias Nardi

DOMENICA 16 GIUGNO
BAR CIRCOLO SANTA MARIA (ROVERETO)
ORE 11.00
ingresso libero  posti limitati

Il duo composto da Ares Tavolazzi ed Elias Nardi porta avanti una personale ricerca musicale, creando un ponte sonoro tra il mondo della musica Mediorientale e quello del Jazz. L'originale impasto sonoro che scaturisce dalle avvolgenti melodie e dalle ritmiche trascinanti tipiche del repertorio Arabo-Ottomano classico è arricchito dai personali arrangiamenti di alcune Danze Sacre del compositore e filosofo armeno G. I. Gurdjieff e dalle composizioni originali dei due musicisti, lasciando ampio spazio alle improvvisazioni, elemento presente in entrambe le culture.


Ares Tavolazzi contrabbasso
Elias Nardi oud